CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Voghera

Parete Nord
Pasquale
29/30 Aprile 2017



Scarica il volantino in formato PDF

Ritrovo: sabato ore 8.30 presso la Sede Cai
Viaggio con mezzi propri
Percorso stradale:
autostrada per Milano, indi si prosegue per Lecco, poi Sondrio verso Santa Caterina Valfurva.
Località partenza: Rifugio dei Forni (Valfurva, SO )
Punti appoggio: Rifugio dei Forni, Rifugio Pizzini Frattola
Cartografia: Kompass n° 72 1:50.000 – Ortles – Cevedale.
Difficoltà: Desposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 2178
quota vetta (m): 3553
dislivello complessivo (m): 1375
Accesso:
Da Santa Caterina Valfurva raggiungere il rifugio dei Forni (2175m.), lasciare la macchina nell’ampio parcheggio, seguire la segnaletica e raggiungere il rifugio Pizzini Frattola, situato di fronte alla parete Nord Ovest del Monte Pasquale a 2700 metri di quota (1h30). Dal rifugio è possibile godere di un’ottima visuale sull’itinerario da seguire di avvicinamento e salita della parete.

Trattandosi di un itinerario alpinistico questa gita è da considerarsi a numero chiuso pertanto i partecipanti verranno valutati sia dagli organizzatori che dal responsabile di settore della Sezione. Questo per far sì che si possa procedere nella massima sicurezza.

Escursione proposta da:
Papale Marco cell 34799433696
Lauretta Damiano cell 3384072581

Note
Descrizione itinerario
Dal Rifugio Pizzini proseguire su detriti in direzione della fronte della vedretta del Pasquale, perdere progressivamente quota fino a giungere in prossimità della morena laterale sinistra orografica del ghiacciaio, rimontarla per una ripida scarpata e portarsi in prossimità della cresta Nord Ovest a quota 2934 m.(1h00). Proseguire su ghiacciaio e raggiungere la base del canale più a sinistra della parete (1h20). Discesa: Due possibilità; rientro al rifugio Pizzini Frattola percorrendo in discesa la via normale di salita: dalla vetta scendere su ampia cresta nevosa, contornare sulla sinistra una piccola fascia rocciosa e per ripido pendio raggiungere il Colle del Cevedale (3431 m.). Proseguire in discesa in direzione Nord tagliando in diagonale da sinistra a destra il Ghiacciaio del Pasquale, affrontare un’ ultimo breve ripido pendio fino ad incrociare la traccia di sentiero che sale al rifugio Casati Guasti situato su un ampio costone roccioso, ben visibile in direzione Nord Est. Oltrepassare un torrente e raggiungere la piccola stazione di partenza della teleferica, seguire in discesa la mulattiera che porta comodamente al rifugio Pizzini Frattola (2h00). Oppure dalla vetta è possibile scendere direttamente al rifugio dei Forni percorrendo l’ampia cresta Sud Ovest fino alla spalla a quota 3200 m., proseguire verso Sud, poi ancora a Sud Ovest incontrando vecchi fortini militari ed infine imboccare la comoda mulattiera che porta al rifugio dei Forni.

Iscrizione in sede entro venerdì 14 Aprile o direttamente presso i proponenti.

Abbigliamento consigliato:
abbigliamento invernale, ghette ,scarponi, guanti, cuffia, occhiali da sole,crema solare sacco lenzuolo per il pernottamento al rifugio

Attrezzatura:
Ramponi, imbraco casco, moschettoni, chiodi da ghiaccio, cordini; 2 piccozze.

A facoltà degli organizzatori :
La gita potrebbe subire variazioni di itinerario e data, in base alle condizioni meteo, del manto nevoso e del ghiaccio.

Per il dislivello e percorso è consigliabile essere già in possesso di capacita alpinistiche e di un buon allenamento psicofisico.
Quote trasferimento auto: km. 286 x 2 x 0.25 = euro 143 + pedaggio autostradale euro 7,20 (Fonte via Michelin).

Legenda Difficoltà:
D = Difficile (alpinistica)
EE = Escursionismo esperti, preparazione fisica e tecnica.
EAI - Escursione ambiente innevato

Buone regole di comportamento
-leggi attentamente il foglio gita e valuta le tue capacità fisiche;
- attieniti alle istruzioni del capogita;
- sii puntuale agli orari;
- non sopravanzare il conduttore di gita;
- non abbandonare il gruppo o il sentiero;
- non ti attardare per futili motivi;
- coopera al mantenimento dello spirito di gruppo ed alla sua compattezza;- rispetta l’ambiente, non abbandonare rifiuti, non cogliere vegetali, non produrre inutili rumori molesti.
- Grazie per la collaborazione