CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Voghera

Laghi Robourent
M.te Scaletta (CN)

15-16 luglio 2017


Scarica il volantino in formato PDF

Dislivello: primo giorno 500mt
secondo giorno 900 mt circa

Tempo di percorrenza:
primo giorno 3 1/2 / 4 1/2 ore
Difficoltà: E
secondo giorno 6 ore circa
Difficoltà: EE

Ritrovo: ore 6:50 presso sede CAI Voghera
Partenza: ore 7:00 viaggio con mezzi propri
Indicazioni stradali:
Uscire da Voghera e prendere l'autostrada A21/E70 in direzione AL/TO Uscire ad Asti Est e proseguire su SS231/E74 in direzione Cuneo (A33) da Cuneo si procede per Borgo San Dalmazzo. All'uscita da Borgo, si prosegue per la Valle Stura verso Demonte e si seguono le indicazioni per Vinadio e poi per Sant’Anna di Vinadio
Inizio escursione: 11:00
Pranzo: al sacco per i 2 pasti di ½ giorno, cena e colazione Albergo della Pace.
Ora indicativa fine escursione: rientro a Voghera previsto per le 20:30 / 21:00

L’Albergo della Pace si trova in alta Valle Stura di Demonte nel centro di Sambuco, grazioso paesino soleggiato a 1185 mt ai piedi del dolomitico Monte Bersaio e con un ristorante che offre un’ottima cucina del territorio Inoltre è dotato di un piccolo centro benessere (€ 10,00/gg) con Sauna di fieno, Sauna Finlandese, Bagno Turco, zona relax, piccolo percorso su ciottoli in pietra e grotta con pioggia aromatizzata.
Svegliatevi con calma e regalatevi una lunga e ricca colazione.. ottima per ogni palato

Costi:
Costo viaggio in auto: € 109,5 (219 x 2 x 0,25) +
autostrada € 27,60 fonte ViaMichelin
Mezzapensione c/colazione (sistemazione in residence, stanze multiple) €55,000 (portare saccoletto) disponibile asciugamano per la doccia

Escursione proposta da:
Ponta Massimo 333 2595456
Scalzotto Sonia 392 1921933

Descrizione dell’itinerario
GIRO AD ANELLO DEI LAGHI E COLLI DI SANT’ANNA DI VINADIO
E' un piacevolissimo itinerario ad anello, intorno alla Testa Auta del Lausfer, che si snoda parte in territorio Italiano e parte in territorio Francese. Si parte dal Santuario di Sant’Anna di Vinadio (È il più alto santuario d'Europa, essendo a 2.035 m s.l.m.) ed è tutto un susseguirsi di laghi e valichi, sempre in quota ed è estremamente panoramico. Nella zona si trovano numerosi ruderi di opere militari (caserme, ricoveri, casematte che facevano parte del cosiddetto “Vallo Alpino" Da questo colle, non si scende al lago superiore di Roburent, ma si segue la traccia sulla sinistra del lago che risale a stretti tornanti un canale erboso e spunta nei pressi del Passo di Scaletta (2614 m, casermetta). Da qui, si segue il sentiero Roberto Cavallero che si inerpica tra gli sfasciumi (tacche rosso/blu) e si giunge di fronte all'entrata di una galleria che si percorre integralmente (50 metri, pila!!!). Da qui, in 15 minuti si raggiunge la cima, coronata da un bunker in rovina e da una curiosa croce costruita con la canna di una mitragliatrice (3 ore c.a).
Panorama superbo su Alpi Marittime, Oronaye e laghi di Roburent. L’itinerario si sviluppa ora tra guglie, torrioni, strapiombi e salti rocciosi resi sicuri dalla presenza di spezzoni di catene nei tratti più difficoltosi.
LAGHI DI ROBOURENT E TOUR DEL MONTE SCALETTA
Partenza escursione dal colle della Maddalena (1970 m. s.l.m.) Il Monte Scaletta (2840 m), situato a poco più di due chilometri a sud-est dell’Oronaye, si trova sul confine tra le valli Maira e Stura ed in superba posizione sui laghi Roburent. L’itinerario di accesso si sviluppa lungo un’ardita opera sentieristica ex militare di notevole interesse ambientale. Il tour comprende la salita alla Cima, e il percorso spettacolare che ne segue è svolto, per un buon tratto, sul ramificato spartiacque tra la Val Maira e la Valle Stura. Dal Colle della Maddalena si prende l'evidente sentiero che si dirige nel Vallone dell'Oronaye (tacche rosse/gialle). Dopo 45 minuti, si lascia a destra il sentiero in direzione del Col de la Gypiere e si percorre L'alto Vallone di Tesina dal Colle Saboulè. In primo piano la Casermetta Passo Lausfer settentrionale, a la larga traccia che si allunga verso il Colle di presidio del valico Roburent a (1.45 ore c.a).

Gli organizzatori si riservano di apportare eventuali modifiche al programma, qualora si rendessero necessarie

Note
Abbigliamento consigliato: da trekking, a cipolla, kway, antipioggia, copri zaino, borraccia, occhiali da sole, crema solare, saccoletto per posto tappa.


Attrezzatura: scarponcini con suola tipo Vibram, pila per il secondo giorno (breve passaggio in galleria), utili i bastoncini

Assicurazione obbligatoria x non Soci: Euro 7 al giorno
Diritti segreteria: euro 4 al giorno x i non soci

Posti pernottamento limitati occorre prenotare il più presto possibile con versamento caparra di €. 30,00

Buone regole di comportamento
-leggi attentamente il foglio gita e valuta le tue capacità fisiche;
- attieniti alle istruzioni del capogita;
- sii puntuale agli orari;
- non sopravanzare il conduttore di gita;
- non abbandonare il gruppo o il sentiero;
- non ti attardare per futili motivi;
- coopera al mantenimento dello spirito di gruppo ed alla sua compattezza;
- rispetta l’ambiente, non abbandonare rifiuti, non cogliere vegetali, non produrre inutili rumori molesti.
- Grazie per la collaborazione.