CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Voghera

La Via del Sale n. 2 (dal Colle della Seppa a Capanne di Cosola)
15 ottobre 2017

Escursione per ragazzi

Scarica il volantino in formato PDF
Domanda di iscrizione

La Via del Sale n. 2
(bivio S.P. n. 90, Colle della Seppa, monte
Garave, monte Chiappo, Capanne di Cosola)
Dislivello: in salita m. 400 circa
in discesa: m. 550
Tempo effettivo di cammino: ore 3 – 3.30
Difficoltà: E – Escursionismo
Viaggio in pullman, percorso: Varzi – Casanova Staffora, Cegni – bivio colle della Seppa, Km. 54 circa

Partenza
- da Voghera: ore 8, presso la Sezione;
- da Casteggio: ore 8.15, parcheggio del supermercato Carrefour

Inizio escursione: ore 10 dal bivio S.P. n. 90 x il colle della Seppa.

Pranzo: al sacco.
Disponibilità d'acqua lungo il percorso: al rifugio del monte Chiappo.
Fine escursione: entro le ore 15.30
Rientro in Voghera: previsto entro le ore 18,00

Escursione proposta da:
Giorgio Gulminelli 3280282244
Lorena Forni 3391780563

Note
Dopo le vacanze estive riprendiamo l'attività dedicata ai nostri Giovani Soci di età compresa fra gli 8 e i 15 anni con una classica escursione sulle nostro Appennino: un tratto della Via del Sale. L’intento è quello di riunire un buon numero di ragazzi, cercando di trasmettere loro l’amore per l’aria aperta, il camminare e soprattutto la gioia di stare insieme. All’escursione potranno comunque partecipare anche i Soci Adulti compatibilmente con la disponibilità dei posti. L’escursione sarà effettuata solo in presenza di buone condizioni meteo. In caso di maltempo sarà rinviata.
Visibilità permettendo, dal crinale si può godere di un bel panorama a 360 gradi (monte Penice, pianura padana, Giarolo, Ebro, Antola, Carmo, Cavalmurone, Alfeo, Lesima, cima Colletta). Cartografia: Le Vie del Sale F2 - Studio Cartografico Italiano di Genova.

Descrizione dell’itinerario
L'escursione ha inizio dal punto in cui è terminata La Via del Sale n. 1 dello scorso anno: uno spiazzo della S.P. n. 90 a m. 1.370 slm, da cui diparte un sentiero che conduce in mezz'ora al Colle della Seppa (m. 1.480 slm), ove si trova un importante quadrivio sulla Via del Sale. Al colle giriamo a sinistra e proseguiamo verso il mare in direzione sud lungo il crinale che fa da spartiacque fra la val Curone e la valle Staffora. Percorrendo in saliscendi ora un sentiero ora una carrareccia raggiungiamo il monte Garave (1.550 m. slm, 1 h dalla partenza) per abbassarci al Colle della Mula (m. 1.490, 1.h 15 min.). Da qui si risale, oppure si aggira, il monte Rotondo (1.568 m. slm, 1h 35min.) per poi giungere alla sella del Fubiné (1.580 m. slm, 2 h.) ove si incontra la pista da sci che scende a Pian del Poggio. Dal Fubiné proseguiamo diritto lungo la pista e con due ripide (ma brevi) salite raggiungiamo la vetta del monte Chiappo (m. 1.700 slm, 2h. 30 min), rifugio custodito e statua di San Giuseppe, eccezionale panorama a 360°, punto d'incontro di tre regioni: Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna. Sosta pranzo al sacco con possibilità di usufruire dei servizi del rifugio. Da qui, sempre seguendo il crinale in direzione sud, in circa 40 minuti si scende rapidamente a Capanne di Cosola (m. 1.500, 3 h. 10 min), tradizionale punto di sosta lungo la Via del Sale, per arrivare alla chiesetta degli Alpini di Capannette di Pej ( 3 h. 30 min) ove ci attende il pullman per il ritorno.

Abbigliamento
Obbligatori scarponcini da trekking con suola scolpita. No scarpe da tennis o simili.
Pantaloni lunghi.
Abbigliamento comodo da escursionismo, con capi leggeri da indossare a piu’ strati, un ricambio indumenti, cappellino, un paio di guanti, Kway anti pioggia.
Portare borraccia d'acqua e cibarie.
Iscrizione : entro mercoledì 11 ottobre in Sezione o direttamente presso i proponenti.
- Quota di partecipazione Soci : euro 15.
NON SOCI GIOVANI : euro 22 (assicurazione e 7)
NON SOCI ADULTI : euro 26 (ass. e 7 + diritti e 4)

Buone regole di comportamento
- leggi attentamente il foglio gita e valuta le tue capacità fisiche;
- attieniti alle istruzioni del capogita;
- sii puntuale agli orari;
- non sopravanzare il conduttore di gita;
- non abbandonare il gruppo o il sentiero;
- non ti attardare per futili motivi;
- coopera al mantenimento dello spirito di gruppo ed alla sua compattezza;
- rispetta l’ambiente, non abbandonare rifiuti, - non cogliere vegetali, non produrre inutili rumori molesti.
Grazie per la collaborazione.