CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Voghera

24 e 25 Agosto 2019

Monte Fallere
Un balcone sulla Valle d’Aosta



Scarica il volantino in formato PDF

Programma
1° giorno : dal parcheggio si imbocca un’ampia traccia seguendo le indicazioni per il M. Fallere (sent. N° 13). Abbandonata la strada principale si cammina tra campi coltivati e prati, giungendo ad un ampio e comodo sentiero che percorre un lungo tratto a mezza costa, in lieve salita fino al vallone di Verogne. Superato un ponte sul torrente, con una breve salita, si raggiunge un alpeggio. Seguendo ora il sentiero n°11 si arriva a un bivio, e da qui si giunge all’Alpe Tsa della Comba e quindi superando alcuni dossi, al rifugio Fallere.

2° giorno: dal rifugio si scende su strada sterrata, in direzione Nord verso una stalla, per poi piegare a destra su prati con pendenza modesta durante la prima fase. Segue un ripido zig-zag che porterà all’arrivo nei pressi del lago Morto mt. 2650. Dal lago inizia la salita verso la cima con pendenze considerevoli. Si percorre la cresta rocciosa con una magnifica visuale. Giunti ad un breve tratto attrezzato, peraltro piuttosto agevole, ci si predispone per l’attacco finale con brevi passaggi di facile arrampicata fra le roccette. La statua in legno della Vergine col Bambino ci attende sopra un belvedere straordinario su gran parte dei “Quattromila” della Valle d’Aosta Dalla cima seguendo la cresta verso est, attrezzata con cavi, si raggiunge la dorsale est del monte Fallere, dove inizia la discesa che, arriva fin sopra i prati dell’alpeggio Tsa della Comba, che riporta al rifugio.
Seguendo la stradella di servizio, si percorre in discesa il sentiero dell’andata sino al parcheggio.

Termine iscrizioni: 16 Agosto
Avvisare telefonicamente: la sede CAI è chiusa.
Responsabili Escursione:
Paolo Biserni tel.331 4416606
Enrico Lombardo tel. 366 4089767

Poiché è collocato quasi al centro della Valle d’Aosta, nelle giornate limpide, il Monte Fallere consente di abbracciare con lo sguardo tutte le montagne della regione. L’escursione che conduce alla vetta si svolge interamente su tracce ben segnate e non presenta difficoltà tecniche, ad eccezione dell’ultimo tratto di cresta attrezzato però con corde fisse che rende più sicuro l’attraversamento di alcune cenge e di alcuni salti rocciosi.

Difficoltà: E sino al Rifugio. EE in vetta al M. Fellere
Legenda: E = Itinerario escursionistico su evidenti tracce di passaggio in terreno vario - pascoli, detriti e pietraie – di solito con segnalazioni. Richiede capacità di orientamento e buona preparazione fisica.
EE = Itinerario escursionistico per esperti che implica una capacità di muoversi su terreni particolari – pendii ripidi e o scivolosi , tratti rocciosi con lievi difficoltà tecniche e passaggi attrezzati od esposti.
Necessita:
esperienza di montagna, passo sicuro e assenza di vertigini.
Ritrovo Voghera c/o sede Sabato alle ore 8.45
Partenza ore 9.00
Rientro ore 20.00 di Domenica
Quota minima mt.1737
Quota massima mt. 3061
Dislivello salita 1° giorno mt.650-2° giorno mt.676
Dislivello 2° giorno mt.1324
Sviluppo: in linea
Lunghezza: 12,50 km circa
Segnavia: regione Val d’Aosta n° 13/11
Acqua: non presente sul percorso
Punti di appoggio rifugio Fallere
Pranzo: al sacco al mezzogiorno del 1°e 2° giorno, cena in rifugio la sera del 1° giorno.
Abbigliamento e attrezzatura da medio-alta montagna adatta al periodo estivo: maglietta tecnica intima e ricambi, pile leggero, pantaloni lunghi/corti, giacca a vento leggera, antipioggia tipo K-way, scarponi alti con suola scolpita, occhiali da sole, cappello, bastoncini ,borraccia/e, zaino (35 lt. o superiore). Per il pernottamento: sacco lenzuolo, consigliata lampada frontale. Viaggio con auto propria. Accesso con autostrada Voghera-Aosta, uscita Aosta est, poi strada per San Pierre. Provinciale st. Pierre-San Nicholas fino al parcheggio VETAN Dessus
Il costo della mezza pensione al rifugio Fallere è di euro 65 Per i non soci la quota giornaliera dell’assicurazione è di euro 10.