CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Voghera

GITA IN ROSA
I FORTI DI GENOVA

24 marzo 2019



Scarica il volantino in formato PDF

Zona: Liguria Provincia di Genova
DIFFICOLTA’: E (escursionistica)
quota partenza (m): 398 slm
quota arrivo (m): 302 m slm
dislivello complessivo (m): +/- 500 mt
Segnaletica: sentiero AQ1 segnavia X al Forte Diamante poi sentiero fino a Righi
Lunghezza : 8 km circa
Tempo: cammino effettivo 4,00 escluse le soste
Pranzo: spuntino ai piedi del Forte Diamante e rituale merendona a fine escursione
Ritrovo: ore 7.45 davanti la sede della Sezione Via Dante Voghera partenza ore 08.00
SI RACCOMANDA ALLA PARTENZA DI INDOSSARE GIA’ GLI SCARPONCINI
Partenza escursione: ore 9.30 circa dal valico di Trensasco
Rientro: entro le ore 20.00
Le NON SOCIE, ai fini assicurativi, all’atto dell’iscrizione dovranno comunicare i seguenti dati: DATA DI NASCITA,
NUMERO DI TELEFONO E MAIL

Escursione proposta da:
LORENZA COTRONEO
tel. 338 4003640
Email lorenzacotroneo@gmail.com
ELENA SCUPELLI
tel. 339 4406868
Email elena.scupelli@gmail.com

Indicazioni stradali:
Con pullman privato
Andata: Voghera/Bolzaneto/Trensasco
Ritorno: Genova Largo Zecca/Voghera
Costo escursione
Socie: euro 30,00
Non Socie: euro 40,00 (compresi i costi di assicurazione e diritti di segreteria)
I costi comprendono il viaggio in pullman, il biglietto della funicolare per il ritorno e la merendona.
La merenda è facoltativa: per chi non volesse aderire il costo è di euro 10,00 inferiore
Si prega di segnalare eventuali intolleranze alimentari
Descrizione itinerario:
Si raggiunge il valico di Trensasco dove scenderemo dal pullman e raggiungeremo a piedi l’inizio del sentiero (1 km circa). Poiché la strada è molto stretta e trafficata si raccomanda la massima celerità nelle operazioni di discesa dal pullman e recupero dello zaino. Prenderemo un comodo e ampio sentiero che ci condurrà al primo dislivello lungo il sentiero Montagnin. Si raggiunge la base del Forte Diamante e dopo un breve ristoro prenderemo la mulattiera per la salita al forte (624 s.l.m.). Da lì godremo di uno splendido panorama su Genova e buona parte delle Riviere di Ponente e di Levante. Ritorneremo alla base del forte e prenderemo il sentiero che ci porterà al forte Puin (507 s.l.m.) e successivamente raggiungeremo il Parco Urbano delle Mura con delle belle vedute del Forte Begato e Forte Sperone. Saremo accolte dai gestori dell’Ostaia Du Richetto e dopo la merenda raggiungeremo la partenza della funicolare (1 km circa) che ci porterà al Largo della Zecca dove ci aspetterà il pullman per il rientro.
I FORTI DI GENOVA sono stati ex fortificazioni militari utilizzate fino alla seconda guerra mondiale. Oggi non sono visitabili; la cinta muraria che proteggeva le alture liguri è la seconda al mondo dopo la grande muraglia cinese.
In caso di maltempo (anche nei 2 giorni precedenti ) l’escursione verrà sospesa.

Abbigliamento: si raccomanda il solito abbigliamento “a cipolla” e scarponi con suola ben scolpita.
Sul percorso non è possibile rifornirsi di acqua.
ALL’ISCRIZIONE VIENE CHIESTA UNA CAPARRA DI EURO 10 DA VERSARSI DIRETTAMENTE IN SEDE OPPURE ALLE PROPONENTI O ANCHE TRAMITE BONIFICO A FAVORE CAI SEZIONE DI VOGHERA
IBAN IT92K0301503200000003584648
L’ISCRIZIONE ALLA GITA SI RITERRA’ CONFERMATA SOLO CON IL VERSAMENTO DELLA CAPARRA
La caparra verrà restituita solamente in caso di sospensione della gita

REGOLE DI COMPORTAMENTO
leggi attentamente il foglio gita e valuta le tue capacità fisiche. Ogni accompagnato si ritiene in grado di superare agevolmente le difficoltà proprie dell’attività come indicate nel presente volantino;
ogni accompagnato ha l’obbligo di comportarsi in modo diligente e prudente nonché di adeguare il suo comportamento alle indicazioni del capogita e dei suoi collaboratori. Il reiterato rifiuto di ottemperare alle direttive del capogita comporta l’esclusione immediata dall’attività. A seguito dell’esclusione dell’accompagnato il capogita e tutti gli altri soggetti responsabili non rispondono dei danni subiti o cagionati ad altri dall’escluso;
sii puntuale agli orari;
non sopravanzare il conduttore di gita;
non abbandonare il gruppo o il sentiero;
non ti attardare per futili motivi;
coopera al mantenimento dello spirito di gruppo ed alla sua compattezza;
rispetta l’ambiente, non abbandonare rifiuti, non cogliere vegetali, non produrre inutili rumori molesti.
LE RESPONSABILI DELL’ESCURSIONE SI RISERVANO FACOLTA’ DI MODIFICARE IL PROGRAMMA E GLI ORARI SE NECESSARIO