CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Voghera

ARRAMPICARE AL VALLASSA


Breve guida alle vie d’arrampicata sull’arenaria dell’Oltrepò

Aggiornamento del 2016
A cura di Gilberto Garbi

Torna a INTRODUZIONE
Torna a PRIMO PICCO
versione stampabile

SECONDO PICCO

Il versante meridionale del Secondo Picco -688 metri di quota- si presenta piuttosto articolato. Infatti dalla cima boscosa digrada una prima fascia rocciosa abbastanza ampia, delimitata a destra da un robusto spigolo giallastro; questa fascia superiore o Anfiteatro delle cimici, si appoggia su una comoda cengia che, a sua volta, rappresenta la sommità della falesia del Paranco. La falesia inferiore, nella sua parte iniziale detta del Paranco, affonda nel bosco e di fatto si snoda, articolandosi in diversi settori, fino al Terzo Picco. Un sentiero collega tutti i settori descritti. Dai piedi dell’Anfiteatro, verso sinistra (faccia a monte), si accede ad una fascia rocciosa di media altezza ma assai interessante denominata Le terrazze; verso destra, invece, si perviene prima al poderoso Spigolo giallo che rappresenta la novità più recente di questo picco, quindi alle rocce del Dottor Sax, belle ma di modesta altezza e non attrezzate; con esse termina la zona superiore del Secondo Picco.

Le Terrazze
Paranco

DESCRIZIONE DEGLI ITINERARI


II - Le terrazze - Anfiteatro delle cimici

Si tratta di un settore piuttosto articolato: a sinistra si trova una parete formata da rocce chiare di buona qualità, con diverse vie facili e omogenee; la zona centrale, più alta e con un lungo diedro nerastro, ospita lo storico diedro nero. Più a destra, la falesia si chiude con erosioni gialle e grigie.

Paranco

tabella 1

Anche per te

III – Spigolo giallo

Frutto di un paziente lavoro di pulizia e disgaggio, questo settore -dove si è cominciato ad arrampicare nel 2015- si presenta articolato in due parti. Le vie a sinistra dello spigolo sono piuttosto atletiche, quelle a destra, invece, hanno caratteristiche prevalentemente tecniche. In un caso come nell’altro si tratta di tiri che richiedono un certo impegno fisico.

Spigolo giallo

tabella 2

IV - Paranco

E’ la fascia rocciosa, spesso utilizzata dalla delegazione lombarda del Centro studi materiali del CAI, che ostenta due bracci metallici per le prove di trattenuta. Questo settore è il primo della serie che arriva, quasi ininterrottamente, fino al Terzo Picco.

Paranco Panettone

tabella 3

V - Panettone

Inizia appena a destra del diedro dei Pesci banana. Il nome allude, ovviamente, alla sua forma.

tabella 4

Panettone

VI - Sipario

Pochi metri oltre il Panettone, al di là di un canale terroso, inizia questa falesia di ottima roccia. Tutte le vie, come sempre, hanno moschettone per calata.

Sipario

tabella 5

TERZO PICCO – settori d’arrampicata

INTRODUZIONE
PRIMO PICCO – settori d’arrampicata